feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 
 
BAMBINI AFFITTATI

BAMBINI AFFITTATI

Vaché e sërvente: un fenomeno sociale nel vecchio Piemonte rurale e montano

Cartonato con sovracoperta plastificata, formato cm 14x21,5, pp 144 con inserto fotografico in b/n
ISBN 978-88-8068-609-5
PREZZO ANTICRISI

novità
 


Nella quasi totalità delle famiglie contadine di un tempo, soprattutto quelle delle vallate, le uniche cose che si tramandavano da una generazione all’altra, oltre a un po’ di terra, erano la miseria e la fame. La scarsità di cibo condizionava tutta l’esistenza fin dalla nascita, e dei tanti figli che venivano al mondo molti morivano a pochi giorni o pochi mesi di età, a causa di malattie determinate dalle disperate condizioni di vita di tutta la famiglia. Per chi sopravviveva c’era il problema quotidiano di sfamarsi, che per i bambini veniva risolto mandandoli via da casa a lavorare: maschi e femmine, fin dagli otto o nove anni, venivano «affittati» per diversi mesi ad altre famiglie che sovente avevano solo un po’ di miseria in meno. Così il tempo del gioco finiva presto, e in primavera nei mercati e nelle fiere, oltre a vendere, comprare e scambiare merci, molti contadini affittavano i propri figli per impiegarli nella custodia del bestiame al pascolo o in altri lavori. In montagna, in collina e in pianura, per secoli la sorte dei figli di poveri contadini è stata questa.


INDICE
Prefazione di Donato Bosca
Introduzione
Il lavoro minorile
La famiglia e l’ambiente di vita
I bambini trovatelli
L’alimentazione
L’infanzia, le malattie e la medicina popolare
L’istruzione
Il gioco
Le feste per i bambini
Mercati, fiere e osterie
I trasferimenti
I lavori in cascina
Album
I lavori all'alpeggio
Dalla montagna alla grande città
L’emigrazione giovanile
Da vaché a garzone
Il lavoro in filanda
Il lavoro nelle cave di pietra
La legge sul lavoro minorile
I ricordi
Bibliografia
 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits
© 2017 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy