feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 
 
Grazia ricevuta

Grazia ricevuta

Eventi storici e popolari nelle espressioni di fede degli ex voto nelle Alpi centro-occidentali

Brossura editoriale con sovraccoperta plastificata a colori, 120 pagine interamente a colori, formato cm 21x29,7
quaderno numero 92
ISBN 978-88-8068-468-8
 

Recensioni

  • La Valsusa
    pagina 2

  • La Valsusa
    Devozione e voti religiosi nelle Valli

  • Corriere di Saluzzo
    La storia vista dagli ex voto
    Sulla copertina campeggia un ex voto conservato nel Santuario di Valmala datato 1848, dedicato alla Madonna della Misericordia e riferito probabilmente a qualche episodio legato alle guerre d’indipendenza ma all’interno del libro sono centinaia le foto dei quadri votivi pubblicate. Stiamo parlando del volume “Grazia ricevuta – eventi storici e popolari nelle espressioni di fede degli ex voto nelle Alpi centro-occidentali” di Gian Vittorio Avondo ed Enrico Bertone recentemente pubblicato da Priuli & Verlucca editori nella prestigiosa e collaudatissima collana dei Quaderni di cultura alpina. L’indagine dei due autori è limitata al territorio che va dalla valle Stura di Demonte alla valle di Lanzo raccogliendo una trentina di santuari ed evidenzia la ricchezza di queste tavolette collocate nel corso dei secoli e rimaste lì, a testimoniare non solo la fede e la riconoscenza dei loro committenti ma anche la storia diventando fonti preziose per documentare la vita che le nostre popolazioni hanno attraversato in questi ultimi tre secoli. Così la ricerca dei due studiosi (già autori di numerosi libri di storia locale) diventa particolarmente interessante documentando con precisione, attraverso i quadretti delle “grazie ricevute”, i grandi eventi che hanno caratterizzato le epoche come le guerre, le epidemie ed evidenziando i più gravi problemi sociali come gli incidenti sul lavoro, la mortalità infantile, la miseria. Sfogliare il libro è come visitare una galleria di dipinti dove l’interesse non è puntato sulla qualità artistica delle opere ma sul loro valore umano, da una parte la fede e la sofferenza di chi è stato protagonista e di chi dopo le preghiere e la grazia ricevuta ha ordinato l’ex voto, dall’altra la documentazione di una vita spesso precaria, in balìa delle catastrofi naturali e umane cui solo l’affidarsi alle preghiere poteva dare qualche conforto. Tra i tanti Santuari presentati nello studio anche alcuni ricadenti nella diocesi di Saluzzo: Nostra Signora di Ripoli e Foglienzane a Dronero, Santa Maria Delibera a Villar San Costanzo, Madonna della Misericordia a Valmala, Santa Lucia a Venasca, Santa Maria di Becetto a Sampeyre, San Chiaffredo a Crissolo, Madonna della neve a Bagnolo Piemonte ed altri posti nelle vicinanze: San Magno a Castelmagno, Madonna del Buon Rimedio di Cantogno a Villafranca Piemonte, Beata Vergine del Pilone a Moretta, Madonna Consolatrice di Montebruno a Garzigliana. Tutte testimonianze di quanto fosse viva e feconda la fede e la religiosità popolare nelle nostre vallate. Non dimentichiamo che tutti questi sentieri erano (e in parte lo sono tuttora), mète di pellegrinaggio molto frequentate. m. b.

  • Eco del Chisone
    Grazia ricevuta

    Il volume “Grazia Ricevuta” della collana “Quaderni di cultura alpina” della Priuli & Verlucca editori, propone un’indagine conoscitiva della storia recente attraverso la “lettura”degli ex voto presenti nella zona compresa tra la Stura di Demonte e la Stura di Lanzo e le valli Grana,Maira,Varaita,Po,Pellice, Germanasca, Chisone e Dora, nel periodo storico che va dalla fine del Settecento alla prima metà del Novecento. Dopo un breve excursus storico e geografico degli ex voto presi in esame, gli autori, Gian Vittorio Avondo e Enrico Bertone, presentano i santuari che hanno ritenuto più significativi ai fini dello «studio dei vari elementi che caratterizzano i dipinti votivi» e analizzano i tipi di ex voto che ciascuno contiene. Una caratteristica importante che è emersa dalla ricerca è la possibile suddivisione in categorie; queste: «si riferiscono ovviamente a ciò che è rappresentato nell’ex voto, al tipo di evento per il quale si è ritenuto necessario offrire la tavoletta votiva, alle modalità secondo le quali sono avvenuti i fatti riprodotti da pittori che, per lo più, erano “specializzati” nella produzione di questi tipi di opere». Il libro contiene numerose fotografie a colori. Gian Vittorio Avondo, Enrico Bertone, “Grazia Ricevuta”,Quaderni di cultura alpina,Priuli & Verlucca editori, 2010, euro 19,80.

Estratti



Da tempo, soprattutto a chi si accinge a svolgere indagini in campo sociale, la metodologia di ricerca consiglia di…. lasciar spazio alla fantasia e di valersi di strumenti che non sono sempre soltanto quelli tradizionali. Ecco perché ai fini di una più corretta e approfondita storiografia, possono contribuire anche  gli umili segni di devozione popolare affrescati sui piloni campestri o appesi, sotto forma di ex voto, alle pareti dei santuari dispersi lungo le valli alpine o nella pianura immediatamente sottostante. Per quanto rozze e naïves, per quanto concepite per la riproduzione di vicende del tutto personali, infatti, queste suggestive attestazioni di fede si rivelano fonti inesauribili per chi le sa penetrare profondamente. Fonti che grondano storia… quella grande storia che  travolge l’individuo e gli  passa addosso rendendolo parte del tutto. Ancorché piccoli e ingenui, questi dipinti ci parlano dei grandi eventi che hanno caratterizzato gli ultimi tre secoli:  le guerre, le epidemie e le più nefaste piaghe sociali: la nocività del lavoro, la miseria e la mortalità infantile.
Letti così, gli ex voto possono diventare non soltanto delle utili fonti storiografiche, ma addirittura, se ricondotti a un territorio e alla popolazione che lo ha caratterizzato in momenti diversi della storia, degli incredibili e opportuni strumenti statistici.
 
Sommario
 
Dall’antichità all’era moderna
Enrico Bertone
 
L’ex voto nella devozione popolare
Enrico Bertone
 
L’ex voto come strumento di ricerca
Gian Vittorio Avondo
 
L’area di indagine: la montagna e la prima pianura tra Stura di Demonte e Stura di Lanzo
Gian Vittorio Avondo
 
I santuari oggetto dell’indagine
Enrico Bertone

Sant’Anna di Vinadio (Valle Stura di Demonte)
Madonna di Monserrato a Borgo San Dalmazzo
Madonna della Riva a Cuneo
San Magno a Castelmagno (Valle Grana)
Nostra Signora di Ripoli e Foglienzane a Dronero (Valle Maira)
Santa Maria Delibera a Villar San Costanzo (Valle Maira)
Madonna della Misericordia di Valmala (Valle Varaita)
Santa Lucia di Venasca  (Valle Varaita)
Santa Maria di Becetto (Valle Varaita)
San Chiaffredo di Crissolo (Valle Po)
Madonna della Neve di Bagnolo Piemonte (Valle Infernotto)
Madre della Divina Provvidenza di Cussanio (Fossano)
Madonna dell’Apparizione di Savigliano
Madonna della Sanità di Savigliano
Madonna del Buon Rimedio di Cantogno (Villafranca Piemonte)
Beata Vergine del Pilone (Moretta)
Madonna Consolatrice di Montebruno (Garzigliana)
I santuari Madonna della Grazie a San Maurizio e Beata Vergine del Carmelo al Colletto di Pinerolo
Santa Maria della Stella di Trana (Valle Sangone)
Madonna dei Laghi di Avigliana (Valle di Susa)
Cappella delle sante Petronilla e Liberata a Bussoleno (Valle di Susa)
Chiesa della Madonna del Ponte a Susa (Valle di Susa)
Madonna della Bassa a Rubiana (Valle di Susa)
Sant’Ignazio a Pessinetto (Valli di Lanzo)
Nostra Signora di Marsaglia a Monastero di Lanzo (Valle del Tesso)
Nostra Signora di Loreto a Groscavallo (Val Grande di Lanzo)

Ex voto, santuari, devozioni…
Gian Vittorio Avondo

Temi ricorrenti negli ex voto
Gian Vittorio Avondo

La malattia
La guerra e il mondo contadino
Gli incidenti
Gli oranti e i bambini
Gli animali

I pittori dei miracoli
Enrico Bertone

L’ex voto ai nostri tempi
Enrico Bertone

Bibliografia
 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits
© 2019 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy