feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 
 
L'avventura alpina

L'avventura alpina

Introduzione di Giuseppe Garimoldi

Cartonato con sovraccoperta plastificata a colori, formato cm 21,5x28, pp 104, con 76 fotografie

ISBN 978-88-8068-428-2
 

Recensioni

  • TOI magazine
    Leggi qui la recensione originale

  • Alp
    Il bianco e nero di Giorgio Gualco

  • L’Eco di Bergamo
    Alpi più vicine con la fotografia
  • La Stampa
    Neve e ghiacci delle Alpi raccontati in bianco e nero

    Un omaggio al fotografo savonese Giorgio Gualco (1929-1997). Libro-memoria dedicato a un maestro della fotografia, capace di immortalare luci, contrasti, armonie. Tema unico la montagna. Co-editore il Club Alpino italiano che ha affidato a Giuseppe Garimoldi il testo che accompagna immagini straordinarie, dove il bianco e nero offre le emozioni che solo i grandi artisti sanno regalare. Quello proposto è un viaggio nell’inverno alpino: cime, tracce di animali, sci alpinismo, creature del ghiaccio. Soltanto nella parte conclusiva al volume c’è una breve carrellata di immagini a colori. Dall’ultima di copertina: «Giorgio Gualco è un ligure affascinato dalla montagna. Alpinista e sci alpinista, ma soprattutto fotografo sapiente, ha ripreso con la sicurezza e il gusto dello squisito grande conoscitore d’altri tempi immagini che raccontano emozioni suscitate da corse e orizzonti straordinari che spaziano dalle Alpi all’Africa e dal Canada all’Himalaya ». Il volume si inserisce in una collana della Priuli&Verlucca che con metodo porta al grande pubblico le opere di «Fotografi della montagna».

  • La Stampa
    Fotografie d’autore raccontano la montagna

    Il libro s’apre con una veduta del Cervino dalla Dent d’Hérens, nel giugno del 1972. E’ una delle tante immagini che caratterizzano «L’avventura alpina», edito da Priuli & Verlucca, con le fotografie di Giorgio Gualco e i testi di Giuseppe Garimoldi. Dall’Italia al Nepal, è rappresentato il meglio della fotografia di alpinismo di uno dei più grandi fotografi di montagna, che iniziò la sua carriera nel 1956 organizzando una spedizione alpinistica in Hoggar. Da quel momento fu protagonista dell’apertura di molte difficili vie, alternate a esperienze di trekking in Nepal, nelle Ande e in Afghanistan. Il libro è suddiviso in sezioni. S’inizia con l’inverno alpino, quando la neve estende il suo dominio dai ghiacciai alle valli. «E’ in questo periodo che la montagna asseconda gli innamorati del bianco e nero: è per accontentarli che mette la sordina al colore delle valli» scrive l’autore, proponendo immagini senza colore. Nella sezione dedicata allo sci alpinismo si racconta l’atmosfera dell’ascensione e della discesa «desiderata, veloce in neve soffice». Un capitolo è dedicato al castello incantato, così è definito il mondo dell’alta montagna, caratterizzato da bastioni di roccia e di ghiaccio, torri dall’apparenza inaccessibili e ardite creste di neve che offrono eleganti percorsi.

  • Trentino
    Così la montagna si fa in quattro
  • La provincia di Lecco
    I Peyrot e Gualco fotografi della montagna
  • Alpinia.net
    L'avventura alpina

    La recensione su alpinia.net

    Presentiamo il primo volume di questa nuova straordinaria collana di Priuli & Verlucca Editori che ci fa conoscere la grande fotografia di montagna in cinque volumi inediti di grande formato che propongono un appassionante viaggio attraverso l’obiettivo di alcuni tra i più bravi e celebri fotografi italiani, sono splendide monografie che raccolgono la magia e l’arte di questi grandi maestri e per questo motivo assegniamo l'ambito titolo di Imperdibile di novembre (ricordiamo che vale per tutta la collana...)Giorgio Gualco è un ligure affascinato dalla montagna.
    Alpinista e sci alpinista, ma soprattutto fotografo sapiente, ha ripreso con la sicurezza e il gusto dello squisito grande conoscitore d’altri tempi immagini che raccontano emozioni suscitate da corse e orizzonti straordinari che spaziano dalle Alpi all’Africa e dal Canada all’Himalaya.

    Il libro è suddiviso in sezioni; si comincia con l’inverno alpino, quando la neve estende il suo dominio dai ghiacciai alle valli: «E’ in questo periodo che la montagna asseconda gli innamorati del bianco e nero: è per accontentarli che mette la sordina al colore delle valli» scrive l’autore, proponendo immagini senza colore. Nella sezione dedicata allo sci alpinismo si racconta l’atmosfera dell’ascensione e della discesa «desiderata, veloce in neve soffice». Un capitolo è dedicato al castello incantato, così è definito il mondo dell’alta montagna, caratterizzato da bastioni di roccia e di ghiaccio, torri dall’apparenza inaccessibili e ardite creste di neve che offrono eleganti percorsi. Una dedicata all'essere in giro per il mondo e l'ultima al colore, un colore creativo, onirico, non semplicemente paesaggestico-descrittivo.

    Gli altri titoli editi finora comprendono opere di Giuseppe Garimoldi, che ha anche curato i testi di quest'opera, Adriano Tomba, dei fratelli Peyrot, Mario Piacenza, Renzino Cosson, Alessandro Gogna e altri interessanti.



  • La Vallée
    Giorgio Gualco, fotografo di momntagna e di mare

Estratti



Giorgio Gualco è un ligure affascinato dalla montagna. Alpinista e sci alpinista, ma soprattutto fotografo sapiente, ha ripreso con la sicurezza e il gusto dello squisito grande conoscitore d’altri tempi immagini che raccontano emozioni suscitate da corse e orizzonti straordinari che spaziano dalle Alpi all’Africa e dal Canada all’Himalaya.

 

“Dall’Italia al Nepal
il meglio della
fotografia di alpinismo
di uno dei più grandi
fotografi di montagna”
 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits
© 2017 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy