feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 
 
Le Alpi. La Grande Enciclopedia - vol. 3

Le Alpi. La Grande Enciclopedia - vol. 3

Il grande dizionario enciclopedico. Dac-Gin

A cura di Enrico Camanni
Cartonato, formato cm 21,5x28, pp 152, con fotografie a colori a piena e doppia pagina
ISBN 978-88-8068-365-0
 

Recensioni

  • Brescia Oggi
    Il Grande dizionario delle Alpi in edicola
    Le Alpi come non si erano mai viste: è in edicola con Brescia Oggi il primo volume della nuova collana «Il Grande dizionario enciclopedico delle Alpi» (9,90 euro più il prezzo del quotidiano). Un’opera  inedita, frutto di cinque anni di lavoro di un’equipe internazionale di esperti composta da 280 autori: 3400 voci, oltre 1200 illustrazioni in 7 volumi di grande formato interamente a colori, in edicola ogni sabato. Una preziosa occasione per conoscere da vicino, dalla A alla Z, un territorio che comprende mille chilometri di valli e vette, sede di un patrimonio ecologico e ambientale inestimabile. Il Grande dizionario enciclopedico è stato realizzato da Priuli & Verlucca in collaborazione con il Cai (il Club Alpino Italiano) e coordinato da Enrico Camanni, storico e divulgatore di tematiche alpine. Sette appuntamenti in edicola da non perdere per scoprire le Alpi attraverso storie di villaggi e cime, popolazioni e persone che parleranno di territorio, ambiente, geografia, storia, del patrimonio artistico e culturale, dello sport della montagna. «Bisogna inventare nelle Alpi un’economia della contemplazione, nel senso antico e non religioso del termine – scrive Raffestin. Le Alpi devono valorizzare ciò che possiedono e sviluppare sinergie. Saranno per l’Europa quello che, potenzialmente, sono sempre state: un “commutatore” capace di mettere in comunicazione il Nord e il Sud e, in misura minore, l’Est e l’Ovest». Il futuro delle Alpi, prosegue il geografo svizzero che ha a lungo insegnato a Ginevra, dipende adesso dai mezzi che l’Europa saprà mettere a disposizione di queste regioni, per permettere loro di affrontare le trasformazioni politiche, economiche, sociali e culturali che si profilano all’orizzonte. Una riscoperta, dunque, alla quale l’enciclopedia da un solido contributo.
    «L’opera nasce sulla scia dall’edizione pubblicata in Francia da Glénat», spiega Camanni, «ma noi abbiamo svolto un’opera capillare di revisione, aggiornamento e integrazione, che ha significato escludere centinaia di voci esclusivamente riservate ai lettori francesi: per loro le Alpi cominciano nelle Marittime e si concludono irrimediabilmente sulle pendici del Monte Bianco». Così, conclude, «in questa nostra edizione ne abbiamo scritte altrettante per il pubblico italiano, abbiamo allargato il fronte, rendendola un’opera titanica, internazionale».

  • L’Arena
    Alla scoperta delle nostre Alpi con L’Arena
    Le Alpi come non si erano mai viste: è in edicola con L’Arena il primo volume della nuova collana «Il Grande dizionario enciclopedico delle Alpi» (9,90 euro più il prezzo del quotidiano). Un’opera  mai pubblicata prima, frutto di cinque anni di lavoro di un’equipe internazionale di esperti composta da 280 autori: 3400 voci, più di 1200 illustrazioni in sette volumi di grande formato intermente a colori, in edicola ogni sabato a partire da ieri. , È una preziosa occasione per conoscere da vicino, dalla A alla Z, un territorio che comprende mille chilometri di valli e vette, sede di un patrimonio ecologico e ambientale inestimabile. Il grande dizionario è stato realizzato da Priuli & Verlucca in collaborazione con il Cai (il Club Alpino Italiano) e coordinato da Enrico Camanni, storico e divulgatore di tematiche alpine. Sette appuntamenti in edicola da non perdere per scoprire le Alpi attraverso storie di villaggi e cime, popolazioni e persone che parleranno di territorio, ambiente, geografia, storia, del patrimonio artistico e culturale, dello sport della montagna. «Bisogna inventare nelle Alpi », scrive il geografo Claude Raffestin, «un’economia della contemplazione, nel senso antico e non religioso del termine. Le Alpi devono valorizzare ciò che possiedono e sviluppare sinergie. Saranno per l’Europa quello che, potenzialmente, sono sempre state: un “commutatore” capace di mettere in comunicazione il Nord e il Sud e, in misura minore, l’Est e l’Ovest». Il futuro delle Alpi, prosegue il geografo svizzero che ha a lungo insegnato a Ginevra, dipende adesso dai mezzi che l’Europa saprà mettere a disposizione di queste regioni, per permettere loro di affrontare le trasformazioni politiche, economiche, sociali e culturali che si profilano all’orizzonte. Una riscoperta, dunque, alla quale l’enciclopedia da un solido contributo. «L’opera nasce sulla scia dall’edizione pubblicata in Francia da Glénat», spiega Camanni, «ma noi abbiamo svolto un’opera capillare di revisione, aggiornamento e integrazione, che ha significato escludere centinaia di voci esclusivamente riservate ai lettori francesi: per loro le Alpi cominciano nelle Marittime e si concludono irrimediabilmente sulle pendici del Monte Bianco». Così, conclude, «in questa nostra edizione ne abbiamo scritte altrettante per il pubblico italiano, abbiamo allargato il fronte, rendendola un’opera titanica, internazionale».

Estratti



Edizione italiana a cura di Enrico Camanni
con Federica Beux, Francesca Panero e Pierangela Piazza
Traduzione di Anna Maria Foli
 
Un’opera colossale mai pubblicata prima. Cinque anni di lavoro di una équipe internazionale.
7 volumi di dizionario e 5 volumi di enciclopedia 3400 voci più 10 grandi temi e 92 sottotemi.
Più di 2000 illustrazioni e oltre 280 autori
12 volumi di grande formato interamente a colori.

Piano dell'opera
Vol. 1 Aar-Bor
Vol. 2 Bor-Cur
Vol. 3 Dac-Gin
Vol. 4 Gio-Lys
Vol. 5 Mac-Pie
Vol. 6 Pie-Sei
Vol. 7 Sei-Zwi
Vol. 8 Territorio-Ambiente
Vol. 9 Geografia-Storia
Vol. 10 Patrimonio-Arti
Vol. 11 Cultura-Sport
Vol. 12 Attività-Futuro
 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits
© 2017 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy