feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 
 
Martiri Tebei

Martiri Tebei

Storia e antropologia di un mito alpino

Brossura editoriale con sovraccoperta plastificata a colori, 96 pagine interamente a colori, formato cm 21x29,7
quaderno numero 93
ISBN 978-88-8068-474-9
 

Recensioni

  • La Stampa, Aosta
    Martiri Tebei. Una storia sugli eroi della fede

  • Coumboscuro
    S. Coustan e i legionari

    San Moritz, Morris o Mauritius, nativo d’Africa, sarebbe entrato giovanissimo nell’esercito romano ed in breve avrebbe raggiunto l’alto grado di comandante della Legione Tebea. L’impegno militare non lo allontanò dalla fede. Infatti abbracciò il cristianesimo ed in breve ne divenne un promotore appassionnato” ... Massimo Centini, in questo nuovo ed appassionante “Quaderno di cultura alpina” delle edizioni Priuli e Verlucca, si riconferma grande indagatore ed antropologo attento verso la realtà alpina. Con uno scritto fluido ed immediato, Centini fa rivivere il mito dei martiri - soldati della Legione Tebea. Legione, che a dar conto alla tradizione, evangelizzò le terre alpine e subalpine. Poche tracce, che ci rimandano alle prime testimonianze scritte dal Vescovo Eucherio da Lione, (V secolo d.C). Di qui molto è stato creato dal mito. In momenti differenti e tempi diversi, quei soldati romani, divennero Santi amati dal popolo, sino a trasformarsi in grandi protettori e benefattori di grazie. La diffusione del culto di S. Maurizio, S.Fiorenzo, S. Dalmazzo, S. Defendente, S. Magno, S. Costanzo, S. Chiaffredo... si rinforzò poco a poco, sino a raggiungere l’attuale forte affermazione. Così la Legione Tebea, nei suoi vari rappresentanti, diffusi su piloni, chiese di campagna, santuari, parrocchie, contrade..., oggi rimane elemento dominante e di riferimento per le popolazioni che ai suoi vari martiri / soldato affidano il bestiame, la casa, la famiglia, i raccolti ... Forti, gagliardi, vestiti da militari romani, la spada o la lancia al fianco, l’elmo in testa ... San Costanzo e compagni sono simbolo di una religione schietta e popolare, fatta di anelito spirituale, ma desiderosa di figure concrete, segni forti, immagini forti. Quest’opera colma un importante vuoto di ricerca. Pur dichiarandosi “non esauriente”, ha il grande merito di essere puntuale, puntigliosa e divulgativa allo stesso tempo. Meriti, che valgono molto per una pubblicazione dedicata ai Santi più poplari delle terre alpine e, di coseguenza, alla loro gente. (L..G.)Massimo Centini, Martiri Tebei, pp. 96, Priuli & Verlucca, Ivrea 2010, € 19,50

  • avvenire.it
    Legione Tebea: dietro al mito, la storia

Estratti



Una ricerca attuale ed approfondita tra le numerose tracce che portano a identificare questi «eroi della fede» 
 
I Martiri Tebei erano quei soldati appartenenti alla mitica Legione Tebea, composta interamente da cristiani, al tempo dell’imperatore Massimiano. Quando si rifiutarono di reprimere alcuni galli cristiani, la legione venne decimata ad Agaunum, oggi San Maurizio nel Vallese.
Forse potrebbero essere solo una leggenda. Comunque, nel corso dei secoli, i Martiri Tebei hanno generato tutta una serie di tradizioni e miti moderni.
All’origine del culto la testimonianza di Sant’Eucherio, vescovo di Lione della prima metà del V secolo, che ha assegnato ai Martiri Tebei un’eco che, a fasi alterne, è giunta fino a noi, trovando nella devozione popolare una notevole affermazione.
In questo libro l’autore propone un’analisi approfondita del culto dei Martiri Tebei: vengono studiate le fonti di cui lo storico dispone al fine di comprendere in che modo possano aver alimentato la formazione del culto. Sono fondamentali il capitolo sull’evangelizzazione della regione pedemontana e quello sulla figura del santo martire. Altri capitoli analizzano la biografia di alcuni tebei «famosi» e i molteplici aspetti del culto che trova il proprio fertile humus in riti, culti, reliquie e in una fiorita aneddotica in cui agiografia, leggenda ed echi di pratiche pagane convivono in stretta simbiosi.
 
Sommario


L’ANGELICA LEGIO

LA TESTIMONIANZA DI EUCHERIO

UN MASSACRO TRA SVIZZERA E PIEMONTE
Chi erano i Bagaudi?
Sulle tracce dei fuggiaschi
Qualche considerazione critica

EVANGELIZZAZIONE: DOCUMENTI, ARCHEOLOGIA E MITO
Sant’Eusebio, san Massimo e i santi martiri

IL SANTO MARTIRE TRA STORIA E AGIOGRAFIA
Passiones e storia
Martirio, teologia e storia
Il ruolo della religiosità

UN ELENCO IMPROBABILE
Il problema degli elenchi
Santi, martiri e tebei, forse…

I PROTAGONISTI
I pagani pietrificati
Un santo sull’ara di Marte
Agiografia cristiana e cultura cavalleresca a Bastia
Un culto tra Saluzzo e Puy
Un’etnia discussa
I tre martiri di Torino
Una sola donna
Le «tante» vite di san Secondo
San Restituto: chiesa e fortezza
San Besso: la grande pietra e i culti della fertilità

DEVOZIONE, RELIQUIE, RITI
Nel vortice del culto
Savoia e Tebei
La spada e l’anello di san Maurizio
Il Codice della catena
L’universo delle reliquie
Tu sei Pietro e su questa Pietra edificherò la mia chiesa
I tebei e la Sindone
Martiri Tebei cefalofori

BIBLIOGRAFIA TEMATICA

BIBLIOGRAFIA generale
 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits
© 2017 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy