feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 
 
SOLITUDINE BIANCA

SOLITUDINE BIANCA

La mia lunga strada al Nanga Parbat

Cartonato con sovraccoperta plastificata a colori, formato 14x21,5 cm, 384 pagine con illustrazioni in b/n nel testo
ISBN 978-88-8068-754-2
Nanga Parbat: la montagna dove Messner è diventato ciò che è

novità
 

Recensioni



Nel 1970 Reinhold Messner ha realizzato la traversata del Nanga Parbat. Eppure insieme al successo ha vissuto anche la disfatta più terribile: il fratello Günther è rimasto sepolto sotto una valanga. Da allora Reinhold Messner ha continuato a ritornare alla «montagna nuda». Fino a quando nel 1978 ha portato a termine l’impresa sicuramente più ardita di tutta la sua carriera: la solitaria alla vetta di questo Ottomila. È solo sul Nanga Parbat che l’alpinista ha vissuto con la stessa intensità trionfo e tragedia. Solitudine bianca è un racconto sui temi della colpa e del destino, ma allo stesso tempo è la storia della montagna che ha fatto di Reinhold Messner ciò che egli è. Solo nella primavera del 2004, grazie all’analisi del DNA, è stato dimostrato che Günther Messner ha effettivamente perso la vita alla base della parete Diamir, al termine della traversata compiuta da entrambi i fratelli.
 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits
© 2017 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy