feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 
 
Spiacente - Pubblicazione non trovata
 

Recensioni

  • NuovoProgetto
    E' possibile.
  • Gliamantideilibri.com
    E' possibile

  • Il Saviglianese
    Editoria del territorio

  • La Valsusa
    Le storie, vere, dell'Arsenale

  • Avvenire
    Vite «possibili» all'Arsenale di Torino
  • www.vitadiocesanapinerolese.it
    Storie dell’Arsenale. Un libro per l'estate
     
    È possibile ricostruirsi un futuro dopo dolori e difficoltà, credere nella speranza e nella bontà di chi si incontra e avere fiducia in Dio che non abbandona. Questo raccontano i due autori e giornalisti della Rai del Piemonte, Gian Mario Ricciardi e Matteo Spicuglia, riportando le storie di decine di persone che sono riuscite a cambiare la rotta della propria vita grazie all’aiuto della fraternità e dei volontari del Sermig fondato da Ernesto Olivero. Sulla copertina del libro campeggia infatti la bandiera che è divenuta il simbolo della realtà che ha trasformato il vecchio arsenale di guerra di Torino nell’Arsenale della Pace. E “pace” è la parola che sale dal cuore e viene in mente dopo ogni storia. Con uno stile semplice e descrizioni di immagini nitide e allo stesso tempo forti, gli autori tratteggiano tante vite per sottolineare che “le rivoluzioni da ricordare sono anche quelle delle persone che cambiano, del bene che non fa rumore, come una foresta che cresce” (p. 69). Così, si legge ad esempio di donne maltrattate che hanno ritrovato la dignità e la forza, di giovani alla deriva che sono riusciti a recuperare sogni e progetti, di immigrati che si sono sentiti accolti, di case aperte 24 ore su 24 per ospitare famiglie di malati e persone sole e di chi ha scelto di dedicare un po’ del proprio tempo per restituire il bene ricevuto. Vite che si incrociano e riescono a rinascere, anche intorno all’Arsenale della Speranza di San Paolo del Brasile e a quello dell’Incontro di Madaba, perché “goccia dopo goccia, il bene entra in circolo. E un gesto d’amore fatto a Torino esplode già in un altro angolo del mondo” (p. 65). Proseguendo nella lettura, pagina dopo pagina, ci si chiede come si può contribuire a “fare bene il bene” e come riuscire a trovare la chiave di lettura per i propri problemi che rischiano di chiudere agli altri: accogliere, fare silenzio, donare e pregare sono solo alcune delle vie suggerite che portano alla “pace”, intima e condivisa.
    Sara Bauducco

  • Il Risveglio Popolare
    Storie dell’Arsenale
  • Gazzetta d’Alba
    È possibile. Storie dall’Arsenale
  • Il Corriere di Bra, Cherasco e Sommariva
    Gian Mario Ricciardi propone storie dal Sermig di Torino

  • La Voce del Popolo
    Il bene è possibile. Le storie del Sermig
  • Torino Sette
    È possibile nell'Arsenale dell'incontro
  • Virgilio notizie
    Libri / "È possibile! Storie dall’Arsenale, racconti di speranza 
  • TMNews
    È possibile
    Roma, 21 mag. (TMNews) - Il viaggio della speranza di due sorelle su una carretta del mare, la fuga di un ragazzo dalla guerra, il cambiamento di tanti giovani italiani, le accoglienze discrete di migliaia di persone in difficoltà. Sono alcune della storie raccolte in "È possibile! Storie dall'Arsenale", il nuovo libro scritto dai giornalisti della Rai Gian Mario Ricciardi e Matteo Spicuglia (editore Priuli&Verlucca) sulla vita che scorre tra i muri degli arsenali del Sermig, a Torino.

    Nessun effetto speciale, solo la normalità che segna il tempo di una vecchia fabbrica d'armi, trasformata dal lavoro e dai sogni di migliaia di persone in un "monastero metropolitano", "casa rifugio" aperta 24 ore su 24. Un viaggio nel sommerso sociale di Torino, San Paolo del Brasile e Madaba in Giordania, per
    raccontare attraverso volti e sentimenti l'avventura portata
    avanti da quasi 50 anni da Ernesto Olivero e i suoi amici.
    Un libro aperto: alcune storie raccontate, tante altre custodite nel silenzio di chi vuole continuare ad operare senza clamore.
    "Abbiamo voluto presentarvele così, semplicemente per quello che sono - spiegano gli autori - a volte, cambiando i nomi, nel rispetto dei protagonisti. Una testimonianza di speranza, per ricredersi e non arrendersi al male. Oggi è difficile farlo. Inutile nasconderlo. Ma quando entri all'Arsenale e alzi lo sguardo, la visuale cambia. Testa e cuore te lo dicono: 'È possibile!'".
     
    Ssa
     

  • La guida
    Il bene possibile

Estratti



 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits
© 2022 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy