feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 
 
Alla scoperta della Valle del Lys

Alla scoperta della Valle del Lys

Gaby, Issime, Gressoney-la-Trinité, Gressoney-Saint-Jean

Brossura editoriale, formato cm 16x23,5, pagine 72 + una carta
ISBN 978-88-8068-070-3
 


Una collana di guide che si propone come obiettivo la riscoperta della Valle d'Aosta, documentandone volta a volta, con testi e foto di itinerari escursionistici, una zona ben precisa. Ciascun volume è stato concepito per un gruppo famigliare composto da genitori con età media di circa trent’anni, da uno o più figli di età compresa tra i cinque e dieci anni, ed eventualmente un nonno. Le guide, infatti, contengono non solo informazioni, ma anche istruzioni e consigli per i non specializzati e per chi ama le passeggiate, indicando le cose da vedere e i panorami migliori, affinché anche coloro che vedono per la prima volta la vallata possano godersi al meglio una giornata a contatto con le meraviglie della natura.

Descrizione generale

La valle di Gressoney o del Lys corre con andamento serpeggiante in direzione Sud-Nord al levante estremo della Valle d’Aosta con una lunghezza di una trentina di chilometri.
Pare che i Salassi e i Romani non si siano accampati nella conca dove oggi sorge Gressoney. Forse pervennero ad Issime, unica traccia della loro presenza il nome latino di axima sarmatorum, ma non oltre. Il vasto circo terminale della valle era coperto allora da intricate foreste e, per dissodare il terreno, si usò il sistema primitivo di bruciarne successivamente le zone pianeggianti.
Coloni Vallesi vennero inviati dagli abati nel feudo solo molti anni più tardi.
Nel Medioevo, i vescovi di Sion, oltre che possedere feudi nel Vallese erano i signori delle montagne della valle del Lys. La difficoltà di collegamento non permetteva di curare a dovere i loro interessi in questa zona a Sud dell’arco alpino, perciò affidarono i feudi ai signori del luogo, in special modo agli Challant e ai signori di Quart.
Esiste un documento del 1218 in cui il nobile Giacomo di Quart riconosce di aver ricevuto in feudo, dal vescovo di Sion, il territorio compreso tra Issima et Grassoneti. Naturale quindi che le colonie alemanne (walser) nei secoli successivi si siano stabilite in questi luoghi attraverso il collegamento del colle del Teodulo, a quel tempo decisamente più transitabile rispetto ai giorni nostri. […]

 

INDICE

DESCRIZIONE GENERALE

AMBIENTE
Vegetazione
Animali / Insetti
Pesci / Anfibi / Rettili
Uccelli
Mammiferi

BREVE STORIA DEI WALSER
Il modello walser di economia alpina
La piccola età glaciale
Diritto dei Walser
Analisi tipologica della casa walser

ITINERARI […]

NUMERI UTILI

BIBLIOGRAFIA

 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits

base_url: https://www.priulieverlucca.it/© 2020 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy