feed rss Feed RSS     Newsletter Newsletter
 
 

Maurizio Pallante

Maurizio Pallante, nato a Roma nel 1947, vive da qualche anno in una cascina tra i boschi e le colline del Monferrato astigiano, dove coltiva ortaggi per autoconsumo, legge per lo più libri di eretici del pensiero, scrive di tanto in tanto saggi per riviste a circolazione limitata, qualche libro (da Bollati Boringhieri: Le tecnologie di armonia, 1994; Scienza e ambiente. Un dialogo, con Tullio Regge, 1996; L’uso razionale dell’energia. Teoria e pratica del negawattora, con Mario Palazzetti, 1997; da Scheiwiller: I Tallone, 1989; dalle Edizioni del Leone di Venezia: Moesta et errabunda. Concerto per voce recitante e orchestra, 1986; L’estraneità, la ricerca e il tempo, con acquerelli di Gabriella Arduino, 1991). Recentemente ha pubblicato con Priuli & Verlucca, editori Un’idea di Roma, libro che gli è stato dettato dall’amore (ciò che è stata) – odio (ciò che è) per la città dove è nato, da una mai sopita nostalgia per averla lasciata poco più che adolescente e dal bisogno di compensare la carenza di Rinascimento che prova nella vita quotidiana, ma non avrebbe mai avuto il coraggio e l’incoscienza di scriverlo se non gli fosse stato chiesto da Gabriella Arduino come testo d’accompagnamento ai suoi quadri.

Libri di Maurizio Pallante pubblicati da Priuli & Verlucca

 
Desideri essere aggiornato sulle nostre novità editoriali?

feed rss Iscriviti al feed RSS
Newsletter Iscriviti alla Newsletter
Questo sito rispetta gli standard di accessibilità
stabiliti dal consorzio internazionale W3C
XHTML Valido
CSS Valido
Credits
© 2017 Priuli & Verlucca, editori
Scarmagno (TO)
P.Iva e Codice Fiscale: 00870160017
realizzato da Bielleweb
Dati fiscali societari
Privacy
Cookie Policy